Musica ai Giardini: questa sera Impressions Duo con Simona Daniele e Lorenzo Barcella. Guest Attilio Zanchi

310

Terzo concerto della rassegna “Musica ai Giardini 2021” giunta alla diciannovesima edizione. La rassegna è organizzata da Arci Piacenza in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune, la Regione Emilia-Romagna e la Fondazione di Piacenza e Vigevano.

Il concerto si terrà questa sera, Martedì 31 agosto presso i Giardini Margherita di Piacenza alle ore 21:30

Sul palco Impressions Duo con
Simona Daniele: voce
Lorenzo Barcella: chitarra
Attilio Zanchi: contrabbasso

Un duo rodatissimo formato da Simona Daniele, una delle giovani promesse del canto jazz italiano accompagnata dal chitarrista Lorenzo Barcella. Il duo, formato dalla cantante Simona Daniele e dal chitarrista Lorenzo Barcella, nasce nel 2016. I due cominciano ben presto ad esibirsi in vari locali milanesi e della provincia oltre che in numerose rassegne, suonando per JAZZMI, Area M, FAI e Teatro Verdi Suite Lab.

In questa occasione saranno accompagnati da uno dei senatori del jazz italiano Attilio Zanchi.

Per saperne di più dei musicisti

Simona Daniele nasce a Vibo Valentia nel 1992 e cresce a Monza coltivando da sempre un grande interesse per il canto. Si diploma ai corsi accademici di Jazz presso il Conservatorio G. Verdi di Milano, allieva di Tiziana Ghiglioni e di altri importanti maestri come Attilio Zanchi, Antonio Zambrini e Alberto Mandarini.
Collabora con la Mixiland Jazz Band diretta dal sassofonista Felice Clemente con la quale nel Gennaio 2018 e nel Febbraio 2019 si esibisce in un doppio concerto al “Blue Note Milano”. Nel 2021 si classifica prima nella selezione dei vocalist per entrare a far parte dell’Orchestra Nazionale Jazz ONJ diretta dal M° Pino Jodice. Vincitrice della menzione speciale per il Premio Nazionale delle Arti 2019 categoria Solisti Jazz. Vincitrice del Premio del Pubblico del concorso Chicco Bettinardi 2020 categoria canto jazz. Oltre ad esibirsi in numerosi club, ha partecipato a diversi festival e rassegne di musica Jazz come: JAZZMI 2017, 2018, 2019, 2020, pomeriggi musicali di Casa Boschi Di Stefano, Area M, Ascona Jazz Night, Cernusco Jazz. Nel 2018 partecipa con il progetto musicale “Impressions Duo” al talent show mandato in onda da Sky Classica “Amadeus Factory”, con la giuria di Enrico Pieranunzi.

Lorenzo Barcella – Intraprende lo studio della chitarra classica e moderna all’età di 12 anni. Conseguita la maturità classica, decide di approfondire lo studio della musica jazz inscrivendosi al triennio di chitarra jazz presso il Conservatorio Nicolò Paganini di Genova, dove studia sotto la guida di importanti maestri come Alessio Menconi, Andrea Pozza e Pietro Leveratto. Nel marzo 2015 consegue il diploma accademico di I livello con il massimo dei voti. Viene successivamente ammesso al Biennio Accademico di II Livello in Chitarra Jazz presso il Conservatorio G.Verdi di Milano dove si laurea nel febbraio 2019 con 110 e lode.
Ha frequentato numerosi seminari tra cui Umbria jazz, Veneto jazz, Fara Music, studiando con importanti musicisti del panorama jazzistico come Jonathan Kreisberg, Aaron Goldberg, Dario Deidda, Gregory Hutchinson, Robben Ford.
È attivo in numerosi progetti e collabora stabilmente con musicisti del panorama jazzistico milanese. Si è esibito in importanti festival e rassegne come Jazzmi, FIM-Fiera Internazionale della Musica, Piacenza Jazz Fest, Primavera Jazz, I Pomeriggi in jazz di Casa Boschi-Di Stefano, Sere FAI d’estate, Area-M, Ascona Jazz, Cernusco Jazz e altri.
Parallelamente all’attività concertistica porta avanti la carriera di compositore e arrangiatore. Nel 2019 si iscrive al biennio di Composizione Jazz presso il Conservatorio G. Verdi di Milano sotto la guida del M. Pino Jodice.

Attilio Zanchi è nato a Milano nel 1953. Inizia lo studio del contrabbasso nel 1978 dopo diverse esperienze effettuate nei più diversi generi musicali.
Frequenta per due anni i corsi di Jazz del Conservatorio di Milano sotto la guida di Giorgio Gaslini e per tre la scuola Civica. Nel 1979 entra a far parte dell'”Open Form Trio” con P. Bassini e G. Prina con i quali collabora per diversi anni. Nel 1980 ottiene una borsa di studio presso la “University of Fine Arts” di Banff (Canada) e presso il “Creative Music Studio” di Woodstock (USA) dove perfeziona lo studio del contrabbasso con Dave Holland ed improvvisazione con Karl Berger, George Lewis, Sam Rivers, Jimmy Giuffré, Ed Blackwell, Lee Konitz, Kenny Wheeler, Jack de Johnette e John Abercrombie con i quali suona anche in vari concerti.
Nel 1981 suona al Woodstock Jazz Festival con Baikida Carrol, Julius Hemphill, Ed Blackwell, Nana Vasconcellos, Collin Wallcot, Dewey Redman e Howard Johnson e con la “Woodstock Workshop Orchestra”. Al suo ritorno in Italia entra a far parte del “Milan Jazz Quartet” ed inizia la collaborazione con il gruppo di Franco D’Andrea e Paolo Fresu con il quale suona tuttora. Con questi artisti incide diversi dischi, alcuni dei quali premiati dalla critica come “migliori dischi dell’anno” e svolge numerose tournée in tutto il mondo suonando nei Festival Jazz più importanti in USA, Canada, Australia, Africa, Russia e in tutta Europa.
Contemporaneamente suona con moltissimi celebri jazzisti americani ed europei in tour, registrazioni, concerti e session tra i quali Lee Konitz, Tony Scott, Sam Rivers, Joe Farrel, Slide Hampton, Harry Sweet Edison, Mal Waldron, Bobby Watson, Dave Liebman, Al Cohn, Gerry Mulligan, Sal Nistico, Lew Tabackin,Jimmy Knepper, Bob Berg, Louis Hayes, Don Cherry, Roy Hargrove, Chick Corea, Peter Erskine,John Surman, Eddie Lockjaw Davis, Pierre Favre, Phil Woods, John Stowell, Steve Lacy, Gary Burton, Milt Jackson, Sheila Jordan,Mark Murphy, Trilock Gurtu, Nancy King, David Linx, Tom Harrell, George Cables, Toninho Horta, Jay Clayton, Don Friedman e nel frattempo suona con i più importanti musicisti italiani. Nel corso della sua carriera ha registrato oltre 100 dischi di cui 7 con progetti a suo nome e a svolto più di mille concerti. Nel 2006 inizia un nuovo progetto con il trio Ars3 insieme a Mauro Grossi e Marco Castiglioni con i quali incide il Cd Distanze. Nel 2007 fonda il quintetto Portrait of Mingus dedicato alle musiche di Charlie Mingus.
Svolge un’intensa attività didattica in tutta Italia e all’estero; dal 97 è docente al Conservatorio (Napoli, Potenza, Trieste, Brescia, Vicenza, Piacenza, Milano) nei corsi di specializzazione Jazz. Ha pubblicato il metodo “Enciclopedia Comparata degli Accordi e delle Scale” in collaborazione con Franco D’Andrea, il “Corso di Educazione all’Orecchio Musicale” con R. Cipelli, il “Metodo pratico per l’Improvvisazione” con M. Colombo e “Walkin’ bass”.
Nel 2001 ha scritto e coordinato la sezione Teoria e Armonia di un corso multimediale edito dalla collana CPM.
E’ stato eletto “miglior contrabbassista italiano” nel referendum indetto dalla rivista “Guitar Club” nel 1992.

 

 

Summertime In Jazz