Orchestra stabile MusicAlia @ Palazzo Farnese

157

Con l’evento rinominato “Note di speranza”, andrà in scena questa sera alle ore 21 a Palazzo Farnese a Piacenza, nell’ambito delle manifestazioni antoniniane, l’Orchestra stabile MusicAlia, composta da ragazzi con disabilità fisiche e psichiche che si esibiranno affiancati da musicisti professionisti, educatori e volontari.

L’attività decennale di musicoterapia orchestrale proposta dall’APS MusicAlia (Franco Marzaroli, Alessandra Capelli, Cecilia Pronti, Claudia Nicastro, Valeria Provini), è ormai radicata nel territorio piacentino; la metodologia applicata si riferisce all’esperienza di Esagramma Onlus – Milano. Domani sera nell’ambito di Farnese Estate l’Orchestra, diretta da Franco Marzaroli e Alessandra Capelli, eseguirà brani di varia estrazione musicale quali la “Carmen” di Bizet (Preludio, Intermezzo, Les Dragons d’Alcala, Aragonaise); la colonna sonora del film “Nuovo Cinema Paradiso” di Morricone; “Mi sei rimasta negli occhi” del mitico Fred Buscaglione, la “Danza Ungherese n° 6” di Brahms nonché “Inno di Sant’Antonino” la cui composizione è tuttora anonima.

MusicAlia - programma

L’attività a Piacenza di questa formazione propone percorsi triennali di musicoterapia orchestrale ai ragazzi con disabilità, che successivamente entreranno a far parte di MusicAlia: questa forma di terapia favorisce il benessere della persona e lo sviluppo delle sue potenzialità relazionali, emotive e cognitive. È questo il decimo anno di attività sul territorio grazie al progetto “Tutta un’altra musica”, promosso dal Liceo Gioia con il contributo della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

-L’APS Musicalia è uno dei Centri che in Italia applicano le Metodologie Esagramma, l’unico a Piacenza.
-I ragazzi frequentano prima i gruppi di MusicoTerapiaOrchestrale®️ e poi entrano nell’Orchestra MusicAlia, Orchestra Sinfonica Inclusiva.
L’Orchestra MusicAlia è composta da ragazzi con autismo, ritardo mentale, disabilità fisiche e psichiche, affiancati da musicisti professionisti, educatori e volontari. La musicoterapia orchestrale favorisce il benessere della persona e lo sviluppo delle sue potenzialità relazionali, emotive e cognitive. La metodologia applicata si riferisce all’esperienza della Fondazione Sequeri Esagramma Onlus, centro di clinica, ricerca e formazione per il disagio psichico e mentale.
È questo il decimo anno di attività sul territorio piacentino grazie al progetto Tutta un’altra musica, promosso dal Liceo Gioia e finanziato dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano.
I fondatori di MusicAlia, APS dal 2015, si sono formati come esperti in Musico Terapia Orchestrale ed Educazione Orchestrale Inclusiva presso il Centro Esagramma di Milano, conseguendo il diploma finale del Master triennale nel 2013.
La gestione autonoma dell’attività del centro satellite piacentino, seguita alla formazione del triennio, è tuttavia caratterizzata dall’aggiornamento continuo sul metodo: gli operatori partecipano a seminari, corsi di formazione e Master (il Presidente dell’APS ha conseguito a Gennaio 2021 il diploma di Master universitario di I livello rilasciato da Esagramma e dalla Scuola della Musica di Fiesole).
Dal 2010 sono stati conclusi quattro percorsi triennali per diciannove ragazzi con autismo e disabilità, confluiti poi nell’Orchestra MusicAlia e nel corso Propedeutica d’Orchestra MusicAlia. Nel 2019 è stato avviato inoltre un percorso di un anno per tre bambini.
Ogni anno, a conclusione dell’attività orchestrale, l’orchestra MusicAlia si esibisce presso il Conservatorio Nicolini di Piacenza con il canonico Concerto di Primavera, rivolto alle famiglie dei ragazzi e alla comunità piacentina. L’orchestra ha suonato due volte presso la Chiesa di Sant’Antonino in occasione delle Manifestazioni Antoniniane; insieme all’Orchestra Esagramma di Milano sono stati fatti due concerti, uno presso la Sala dei Teatini di Piacenza e l’altro presso la Chiesa di San Giovanni di Castel San Giovanni (PC). In questi anni MusicAlia si è esibita anche presso il Collegio Alberoni, il Teatro San Matteo, la Chiesa di Sant’Agostino, la Chiesa della Madonna della Bomba e il Liceo Gioia. Risale al 2016 la trasferta dell’orchestra presso il Teatro Cagnoni di Vigevano, dove l’equipe di MusicAlia ha suonato in occasione dell’evento Il Testimone del Volontariato.
L’avvento della pandemia e l’interruzione drastica dell’attività durante i mesi di lock-down ha colpito l’orchestra e, in particolare, ha causato un grande disagio per i ragazzi, impegnati da anni settimanalmente nell’attività musicale. Tuttavia sono stati mantenuti i contatti con loro e le famiglie: le lezioni di MusicAlia non si sono fermate grazie a foto, telefonate, ma soprattutto video per ricordare le musiche eseguite, per non perdere il filo musicale ed emotivo che caratterizza le lezioni in presenza. Da Settembre 2020, grazie a un dettagliato Protocollo di sicurezza che regola l’attività e grazie a una nuova e più ampia sala musica, insonorizzata ed allestita ad hoc, sono state riprese le lezioni in presenza. La calendarizzazione dell’attività 2020-2021 ha inoltre previsto il recupero degli incontri persi durante i mesi della chiusura. Sono attualmente attivi due corsi, Orchestra e Propedeutica d’Orchestra, rivolti a quattordici ragazzi, che continuano ad ottenere preziose conquiste relazionali e musicali da reinvestite in un’attività musicale prestigiosa. A causa della pandemia sono stati sospesi il concerto primaverile e quello natalizio organizzato da Rotary Piacenza presso la Chiesa del Carmine di Piacenza. Soprattutto in questo momento storico, l’attività di MusicoTerapiaOrchestrale®️ diventa importantissima nel progetto di vita dei ragazzi, non solo grazie all’acquisizione di competenze musicali sempre nuove e più complesse, ma anche dal punto di vista riabilitativo, sul fronte della relazione, della capacità di gestire le novità, di modulare le emozioni e l’esposizione personale, di consolidare l’immagine di sé. Attraverso la dimensione collettiva del gruppo, la musicoterapia diventa un percorso ‘abilitante’ alla società e alla socialità. I ragazzi provano forti emozioni dopo la sessione musicale e l’esperienza vissuta incide sul progetto di vita, ecco perché l’attività di musicoterapia opera a 360° sulla vita del ragazzo. Il vissuto emotivo dell’esperienza musicale determina una ‘risonanza’, da ri-suonare appunto, sulla sfera identificativa e personale, rendendo possibili piccole conquiste quotidiane per vivere e abitare la società attraverso la musica, grazie alla scoperta del Sé e al grazie al percorso evolutivo personale.
Novità di quest’anno: l’orchestra si allarga e si arricchisce (in particolare si sono aggiunte alcune violiniste, una violoncellista, un cornista, un oboe, una clarinettista, un percussionista). Sono coinvolti nel progetto giovani musicisti del Conservatorio Nicolini di Piacenza, convenzionato sia con APS e Liceo Gioia, che collabora grazie alla predisposizione di borse di studio destinate all’inclusione sociale. I  musicisti professionisti del Conservatorio partecipano all’attività di musicoterapia, arricchendo il lavoro dell’ensemble musicale formato da allievi ed educatori- affiancatori.
Eventi di quest’anno: è stato fatto il concerto finale (7-05-‘21) che ha coinvolto i due gruppi PROPEDEUTICA D’ORCHESTRA (i ragazzi che hanno terminato il triennio formativo e che si preparano all’orchestra) e ORCHESTRA MUSICALIA; è stata fatta una registrazione audio e video di un brano di Fred Buscaglione (“mi sei rimasta negli occhi”) che ha coinvolto solo il gruppo ORCHESTRA (14-05-’21)

Segui tutte le news sulla nostra homepage

Summertime In Jazz