Orzorock Music | Intervista a Gabì Finotti prima dell’Xmas party all’Athena

289
Gabriele Gabì Finotti

Anche Orzorock Music chiude il 2019 e lo fa all’Athena

Come tutti noi, anche la musica va verso bilanci e ultimi botti prima di essere già in ottica 2020. Così fa anche Orzorock Music, che se da un lato si prepara alla grande serata di Natale all’Athena di Ponte dell’Olio di sabato fino con Bravi Tutti, CNST, Still Noise, Kabirya e Nagual; dall’altro tira una riga su un anno pieno di uscite, eventi e live.

E allora chi meglio di Gabriele Gabì Finotti ci poteva parlare del 2019 in casa Orzorock Music?!? E allora ecco cosa ci ha detto.

Ovviamente partiamo con il bilancio del 2019!

Il bilancio economico è sempre in pari, visto che i guadagni diventano investimenti futuri. Il bilancio emotivo e passionale è buono

Un anno che ha visto tante entrate in etichetta. Dicci qualcosa su di loro.

L’anno di 2 new entry come Fattore Rurale e Still Noise, con generi diversi ma ottime idee musicali.

È stato un anno anche di rilanci, come quello dei CNST e dei Bravi Tutti. Come vedo il loro futuro?

Ci sono poi le uscite di CNST e Bravi tutti, già consolidati e con album interessanti e sudati!

Oltre a loro anche volti nuovi anche molto giovani, come gli Still Noise. Per una esperienza così diversa rispetto alla tua di storia, come vedi le nuove leve?

E a differenza dell’esperienza misfatto ovvero la parte di me musicista, in particolare il periodo giovanile quello degli anni 90 primi 2000, non la mia parte adulta attuale, vedo nelle ultime generazioni, in particolare ultimi 5 anni, vedo molta fretta di fare bene, ma questa è una cattiva consigliera. Per questo detto i tempi di uscita, unico modo per diventare famosi subito è X Factor, non Orzorock music.

Xmas all’Athena per Orzorock Music

L’etichetta da sempre mette al centro il rock, però non manca la parte cantautori e alcuni suoni che esulano un po’, come appunto il rap e hip hop degli Still NOise o ancora il country e il blues del Fattore Rurale. Il futuro deve essere un mix di suoni diversi anche per chi come Orzorock viene da una tradizione rock molto chiara?

Avendo seguito e seguendo la direzione artistica di Orzorock festival ho sempre voluto includere tutte le sfumature rock. Persino i Misfatto hanno avuto un feat con Dargen D’Amico, noto rapper milanese, poi sono contaminazioni con alla base sempre il Rock! Orzorock music ha infatti altri 2 marchi che sono Orzorock music rock classic dove troviamo Nagual, Supasonicfuzz e c’è una idea anche con i Wernicke Aphasia, e Orzorock music cantautori folk, vedi Alessandro Colpani e nell’ultimo anno Fattore rurale, e il prossimo anno una band da Genova veramente tosta.

Siamo partiti dal 2019 e ora arriviamo al 2020. Cosa ci dobbiamo aspettare?

Intanto ci godiamo la serata del 21.12 all Athena con tutto lo staff, i musicisti gli amici e i fan Orzorock music… abbiamo già molti progetti ed eventi, in Particolare Orzogelo in data 21 febbraio 2020, con Nagual e Wernicke aphasia per un super release party!

Altro da dichiarare?

Un grazie a tutti i miei collaboratori del 2019 in particolare Gabriele Gnecchi, oltre a Francesco Tosi, Rebecca Sottosanti e anche gli storici Alberto Zucconi e Marco Cusenza! Buone feste a tutti e ai “postumi” l’ardua sentenza.