PiacenzaSuonaJazz: l’infilata dei prossimi 4 concerti

70

Sono uno dietro l’altro per una scorpacciata di concerti dislocati in giro per Piacenza e provincia.

Si comincia stasera per il concerto della talentuosa pianista Eugenia Canale e Max De Aloe, riconosciuto tra i più attivi armonicisti jazz europei. L’appuntamento è al Melville Caffè Letterario di San Nicolò per un concerto dal titolo evocativo “Ancora ascolto una rosa” ispirato al titolo della poesia di Sibilla Aleramo. La scelta dei brani è dedicata solo a compositrici donne scelte tra le più rappresentative della scena musicale: Carla Bley, Peggy Stern,  Marian McPartland, Björk,  Emily Remler. Ma anche spazio per Chiquinha Gonzaga,  la stessa Eugenia Canale, Barbara Casini e infine Consuelo Velazquez. (Venerdì 11, Melville Caffè letterario San Nicolò via Alighieri, ore 21.30)

Domenica 13 alle ore 21.30 PiacenzaSuonaJazz si sposta al Cantiere Simone Weil (giardino di Palazzo Ghizzoni Nasalli ingresso da vicolo Serafini 12 a Piacenza). il concerto è dei NovoTono, Andrea e Adalberto Ferrari, entrambi clarinettisti. Il loro album di esordio si intitola “Overlays” ed è stato accolto dalla critica come una delle più belle sorprese discografiche prodotte negli ultimi tempi. Musica che si ponte e unisce fra loro il prevalente linguaggio jazz e le caratteristiche espressive della musica contemporanea europea, i modi della musica popolare e alcuni elementi della cosiddetta musica “eurocolta”.

Passiamo a lunedì 14 e ci spostiamo alla Sosteria (via Emilia Pavese n. 85/a, sempre alle21.30) dove troviamo i “Tenco Famiglia” con l’esplicita idea dall’idea della cantante torinese Emy Spadea di rivisitare il repertorio cantautorale italiano, coinvolgendo il saxofonista Simone Garino, il pianista Nicola Meloni e il batterista Donato Stolfi. Una scaletta di brani incentrata sull’intento di coniugare la poetica di autori come Luigi Tenco, Giorgio Gaber, Umberto Bindi, Piero Ciampi e le suggestioni sonore e timbriche legate a recenti forme musicali, come il trip hop, il neo soul e la musica elettronica

Sarà infine il Dubliners Irish Pub, martedì 15 settembre sempre alle 21.30 (concerto nel cortile della dirimpettaia Ricci Oddi). A suonare sarà il duo composto dalla voce di Camilla Battaglia e dal pianoforte di Francesco Orio. Entrambi finalisti al Concorso Nazionale per Giovani Talenti del Jazz italiano “Chicco Bettinardi”. Francesco Orio, pianista di forte personalità tra i più innovativi della scena jazz italiana, è considerato l’erede artistico del maestro Gaslini. Camilla Battaglia ha una formazione classica, come pianista e cantante, ma il dna jazzistico familiare non tarda a manifestarsi. La si trova come voce solista con l’Orchestra Jazz della Sardegna, la Siena Jazz Orchestra, l’Orchestra Nazionale Jazz Giovani Talenti diretta da Paolo Damiani, la Civica Jazz Band diretta da Enrico Intra. Il primo disco da leader arriva nel 2016 (Tomorrow-2more Rows of Tomorrows), il secondo nel 2018: EMIT: RotatoR TeneT.