“Sakura Komachi” ensamble @ Teatro Verdi Fiorenzuola

62

Venerdì 12 giugno, alle ore 21, l’ensemble “Sakura Komachi” arriva al teatro Verdi di Fiorenzuola (dopo Roma e Firenze) per esibirsi in un concerto tutto al femminile di musica tradizionale giapponese. 

Excursus millenario nella musica e nella cultura giapponese, l’ensemble Sakura – Komachi propone un programma di brani musicali e balli eseguiti attraverso gli strumenti tipici della tradizione nipponica  (strumenti a corde, liuti, flauti di bamboo, percussioni…).

Fra questi,  particolare attenzione merita M Rokudan no Shirabe da Midare (Disturbance),  uno dei più famosi pezzi strumentali della storia del Sol Levante. Si esegue con il koto, una sorta di arpa orizzontale introdotta in Giappone dalla Cina circa 1300 anni fa, durante l’VIII secolo, periodo Nara. L’autore, Kengyo Yatsuhashi, è morto nel 1685 e il brano quindi precede la musica di Johan Sebastian Bach e Georg Friedrich Händel.

M Haru no Umi (mare di primavera) è un brano molto conosciuto in Giappone. Scritto dal compositore cieco Michio Miyagi, è apprezzato in tutto il mondo grazie all’interpretazione/esecuzione registrata dal compositore stesso al koto insieme al violinista francese  Renée Chemet. M Haru no Umi prende spunto da una visita che l’autore stesso,  con la sua guida, compie su un’isola ricca di peschi fioriti al largo di Tomonoura, nella Prefettura di Hiroshima. La musica vuole riprodurre i suoni delle onde, il cinguettio degli uccelli e un canto  di pescatori.

M Sakura (fiore di ciliegio), è il brano che da il titolo al concerto si tratta di un canto  amato e cantato dai giapponesi fin dai tempi antichi. Sakura, il fiore di ciliegio, il fiore nazionale del Giappone. Ogni concerto quindi si chiude con Sakura Sakura interpretato e cantato da tutto il gruppo.

Per informazioni e l’acquisto di biglietti:

Inform’Arti – Ufficio del Teatro tel: 0523/985253 – Via Liberazione dal martedì al sabato

ore 10.00 – 12.30 e nei giorni di spettacolo anche dalle 19.30 teatroverdi@comune.fiorenzuola.pc.it;
cultura@comune.fiorenzuola.pc.it

Interpreti:

koto (cetra orizzontale) a 17 corde: Maki ISOGAI, Azumi YAMANO, Rin NAKASHIMA;

shakuhachi (flauto dritto di bambù): Shozan SAKURAI;

satsuma biwa (liuto giapponese): Akiko SAKURAI;

taiko (tamburo giapponese): Fumiko ARAI

Nihon buyō (danza giapponese): Mikayasu WAKAYAGI