Simone Scrivani | La sua “Buon Natale, per davvero però” è il nostro augurio di buone feste

304

Un pezzo bellissimo, dal titolo “Buon Natale, per davvero però”, di Simone Scrivani è il nostro “Buone Feste”

Quest’anno il “Buon Natale e Buone Feste” ve lo diamo con un brano che non è un inedito ma che è stato rivisto per l’occasione. È Buon Natale, per davvero però” di Simone Scrivani.

Come detto non è nuovo il brano, ma è nuova la rivisitazione che gli dà una connotazione ancora più legata a questo periodo e a questo momento in particolare. Le parole però le lasciamo allo stesso Simone Scrivani (che solo pochi giorni fa era sul nostro sito per Glutine).

“Buon Natale, per davvero però” è un brano che ho scritto nel 2018 e parla di una storia travagliata vissuta da una mia amica, la quale mi ha fatto capire che cos’è realmente l’amore. Per quanto una storia possa esser straziante, dolorosa, ciò non impedisce al nostro cuore di provare quel sentimento così forte, puro e incondizionato.”

Poi Simone prosegue…

“Quell’anno, in concomitanza con la fine della loro storia amorosa, era avvenuta anche una nevicata prematura, quasi come segno liberatorio, una purificazione dell’aria. Da lì mi è venuta l’ispirazione per scrivere quindi questo brano al quale sono davvero tanto affezionato, sia per le parole che per la musica, scritte interamente da me.”

Simone Scrivani

Per chi è questa “Buon Natale, per davvero però”?

Il mio brano è un inno a tutti gli amori. Tutte le relazioni, anche quelle più problematiche, fan parte del nostro bagaglio di emozioni e non ce ne dobbiamo vergognare, perché hanno contribuito a renderci le persone che siamo oggi. Quest’anno più che mai ho sentito il bisogno di cantarla e suonarla ancora dal vivo, in un anno che ci ha profondamente segnato a livello emotivo, credevo fosse necessario ricordare alle persone il senso dell’amore.

Come è stata rivista?

Il brano è stato riarrangiato in acustico quest’anno da me ed Elisa Dal Corso, è stato registrato negli studi Dancetool di Piacenza, suonato da Elisa Dal Corso al pianoforte e Maria Dal Corso al violino. Recording, mix e master son stati fatti da Andrea Rocca di Dancetool. Le riprese e il montaggio video son state fatte da Francesco Nicolotti per Edizione 523 Records.

Summertime In Jazz