“Smash your brain” chiude la stagione estiva di Spazio4

69

Ecco il programma della 2 giorni di Spazio4

VENERDI 31 LUGLIO

La chicca è il concerto dei veneti Waterproof, incredibile quartetto in arrivo da Venezia che produce drum’n’bass e jungle interamente suonata con uno spiccato gusto per l’improvvisazione e spirito da jam-session. Un combo che riunisce sintetizzatori, contrabbasso, basso elettrico, effetti, batteria, percussioni e tutta la forza ancestrale di due didjeridoo, magico strumento a fiato della tradizione aborigena australiana.

Per tutti i “fiatisti”, inclusi saxofonisti, trombettisti, appassionati dello strumento o musicisti curiosi di cimentarsi in una nuova impresa, Francesco e Achille, maestri di didjeridoo, terranno un laboratorio dalle 19 alle 21 a Spazio4 dedicato ai rudimenti dello strumento. Per informazioni ed iscrizioni rivolgersi alla mail francescogibaldi@gmail.com (costo 15€, 10€ se porti un amico!).

A far da contorno, prima e dopo il concerto, il live-set curato dalla piacentina Little Miss Sunshine (adorabili andature reggae by Francesca Calini) e dal Dj Scarecrow aka Lele Sangalli con il visual-artist Igino_Sottovuoto alle proiezioni, una coppia rodatissima, tra i più longevi “agitatori” del movimento drum’n’bass di Piacenza e del Nord Italia.

SABATO 1° AGOSTO

Punto d’eccellenza è il live-set del duo piacentino Cubedivision, formato dal grafico, artista, dj e producer Massimo Araldi e dal batterista Federico Rivoli aka El-Infernal Quinlan. Un’autentica eccellenza underground nostrana che vede da diversi mesi uniti due talenti della “vecchia scuola” in un progetto innovativo in continua mutazione, tra ricerca elettronica e video-arte. La dubstep incontra dimensioni ancestrali e fluttuanti ambient, affoga in scenari sonori dark, percussivi, echi di suoni analogici e musica da film, il tutto filtrato attraverso un background musicale che spazia dall’hip-hop americano della golden age alla letteratura della Beat Generation, dal cinema di Cronenberg alla controcultura militante.

Altro imperdibile live-set della serata, quello del duo milanese DaDi etroformato da Il Sosia Di Jay, cantante e frontman del gruppo techno-punkKillanation, e da Mariana, coppia nella vita e sul palco. Tra elettronica, ukulele, voci, e il suono incredibile di uno strumento raro come la “sega musicale”, ci regaleranno quaranta minuti di un impensabile cabaret horror-electro-blues.

A completare il lotto, i dischi di EMX Emilio Solenghi, storico artista, dj e agitatore culturale della scena underground piacentina da sempre unito a Max Araldi “Cubedivision” nella DaBass Crew, e i vinili breakbeat e techno del producer MNT Manito Manara della mitica Hulabulah Crew, da molti anni figura di riferimento del movimento elettronico italiano, e non solo. 

Come se non bastasse, in questa seconda serata sarà allestito anche un secondo piccolo stage nel boschetto, dove spazieremo attraverso un altro genere di “beat”, quelli della techno, electro, minimal, nu-house profusi da Matteo trippi – Marco Scardina – Alessandro Vaghi.