SugarPie & The CandyMen @ Umbria Jazz

72

Sugarpie & The Candymen stupiscono ancora! Il gruppo swing piacentino lo troviamo questa volta nel festival jazz italiano per antonomasia, UMBRIA JAZZ, che vanta una storia di ben 42 anni! 
Li troveremo al fianco di artisti incredibili che rispondono al nome, tanto per citarne solo alcuni, di Chick Corea, Herbie HancockCaetano Veloso, Gilberto GilPaolo FresuStefano BollaniTony Bennett, Lady Gaga e, al pari di questi, hanno la loro ricca pagina all’interno del sito di Umbria Jazz
Le parole di Renato Podestà, che con il resto degli Sugarpie ha raggiunto Perugia, sono emblematiche: “Essere a Umbria Jazz è un sogno che rincorrevamo da diversi anni. Avevamo già mandato negli anni la richiesta di partecipazione, finalmente quest’anno è stata accettata, evviva!”

La vostra partecipazione avviene in un contesto particolare!
Ci esibiremo ai Giardini Carducci come resident band. Condivideremo un enorme palco con altri quattro gruppi che animeranno per tutto il giorno e per tutti i giorni del festival questa piazza. La location è incredibile perchè si trova proprio al centro del festival, nel luogo di riferimento di tutti gli artisti, dei loro manager e addetti alla stampa.

Una occasione per farvi davvero conoscere ancora di più allora!
Le dimensioni del palco, il fatto che sia un luogo di passaggio, la permanenza per tutti i giorni del festival, ci metteranno a dura prova. Non sarà un contesto facile perchè non è la classica situazione da concerto dove la gente viene per vederti ma toccherà a noi trovare il “tiro” giusto per coinvolgere gli spettatori “di passaggio” e tenerli “agganciati” alla nostra esibizione. 

Dovrete trovare anche un repertorio vario perchè dovete suonare tutti i giorni per due session al giorno
Su questo andiamo piuttosto tranquilli. Nel corso degli anni abbiamo consolidato un repertorio che può coprire diverse ore di concerto. Sarà l’occasione per farlo girare tutto e, anche gli spettatori che rimarranno lì più giorni, non troveranno mai gli stessi SugarPie!

Sarà anche l’occasione per portare brani dagli ultimi due album che sono pronti e che arriveranno nel giro di pochi mesi
Si, abbiamo pronti due album: uno del progetto “Let it swing” un omaggio a Louis Armstrong,  l’altro, che uscirà un po’ dopo, è un disco di inediti in italiano. Attingeremo anche da questi due dischi per testare i pezzi dal vivo.

Domanda banale quanto scontata: cosa vi aspettate da questa partecipazione?
Umbria Jazz è davvero un’occasione unica, dal punto di vista musicale ma anche sotto l’aspetto della possibilità di intrecciare relazioni. Come in una grande reunion vivremo fianco a fianco sia con artisti ma anche con tutto il loro enturage oltre che con stampa e promoter di eventi. E’ la grande occasione per farci conoscere anche in Italia.

Non ho capito bene, perchè “anche” in Italia?
Sembrerà strano ma siamo più conosciuti all’estero che qui da noi! Posso dire tranquillamente che in Svizzera, dove abbiamo più volte partecipato a JazzAscona, ma anche in Germania, Polonia, addirittura in Turchia, siamo molto apprezzati, qui in Italia facciamo ancora fatica ad essere riconosciuti. Grande occasione sarà anche la nostra partecipazione, durante questo festival, a WebNotte l’appuntamento live di Repubblica, 
insieme a Renzo Arbore e al fianco di Fresu, Bollani e tanti altri.