Appennino Festival inizia oggi con Vincenzo Zitello. Tutto il programma

220

Oggi, 11 luglio, inizia a Bobbio l’Appennino Festival 2015.
Sarà l’arpista Vincenzo Zitello ad aprire la rassegna, che ha come direttrice artistica Maddalena Scagnelli,  e che intende valorizzare non solo gli antichi repertori popolari e sacri legati alle Quattro Province, ma anche i luoghi e gli angoli della provincia piacentina più belli e sconosciuti.

[[{“type”:”media”,”view_mode”:”media_large”,”fid”:”3074″,”attributes”:{“alt”:””,”class”:”media-image”,”height”:”240″,”style”:”float: left; margin: 5px;”,”typeof”:”foaf:Image”,”width”:”360″}}]]Vincenzo Zitello, uno dei maggiori arpisti della tradizione italiana ed europea. L’appuntamento è per sabato 11 alle 21.30 nel chiostro del monastero di San Colombano: proprio lì Zitello si esibirà insieme alla violinista Maddalena Scagnelli, leader del gruppo Enerbia e direttrice artistica dell’Appennino Festival. 

Per quanto riguarda il protagonista, Zitello è stato il primo divulgatore e un autentico pioniere dell’arpa celtica in Italia e vanta collaborazioni storiche con Franco Battiato, Ivano Fossati, Fabrizio De Andrè e Peppe Barra: l’arpista ha infatti iniziato da giovanissimo lo studio della musica suonando flauto traverso e viola e nel 1974 con Battiato ha fatto parte del gruppo “Telaio Magnetico” come violista e dal 1977 si è dedicato allo studio dell’arpa celtica frequentando stage di cultura e musica bretone tenuti al “Ti-Kendalc’h” con Dominig Bouchaud e Mariannig Larc’hantec. Nel 1978 ha formato il duo d’arpa e oboe con Roberto Mazza e nel 1980 si è perfezionato con Alan Stivell in arpa bardica e canto Gaelico e Britonnico; nel 1984 ha partecipato al progetto di Nicola Frangione “Italic Environments” con il brano “ Nembo verso Nord ” per Arpa Bardica e Tabla e Tampoura, disco lp presente in tutti i musei di arte contemporanea del mondo e nel 1985 ha formato il duo “ASCIARA” con Saro Cosentino” e ha registrato un 45 giri prodotto da Battiato edito dalla EMI elaborando un brano tradizionale irlandese cantato in gaelico vincendo la “Vela D’Argento” a Riva Del Garda. Nel 1987 ha pubblicato il suo primo album “ET VICE VERSA” interamente consacrato a composizioni per arpa celtica con corde in metallo, edito da “Stile Libero” Virgin: nello stesso anno ha partecipato al disco di Ivano Fossati “La Pianta del Te” e alla sua tournèe. Nel 1988 ha iniziato la registrazione del suo secondo album “KERIGMA” che è pubblicato dalla Sony Music e presentato al “Premio Tenco” a Sanremo. Dal 1991 al 1993 ha collaborato ai dischi di Ivano Fossati “ Discanto”, “Lindberg ” partecipando alle tournée del cantautore ligure e alla registrazione di due lives “ Buontempo” e “ Carte da decifrare ”. Nel 1994 viene pubblicato il suo terzo album “La Via” edito dalla D.D.D./BMG Ariola. Ha scritto per Tosca la musica del brano” Josephine “per il cd ” Incontri e passaggi ” (vincitrice del premio Tenco 1996 interpreti). Nel 1998 ha realizzato e pubblicato il cd intitolato “AFORISMI D’ARPA”, edito da R.T.I .MUSIC. Nel 2004 l’etichetta Fairyland pubblica il suo sesto cd “Solo” interamente suonato alle arpe celtiche e bardiche. Nel 2007 ha pubblicato il suo settimo album “ATLAS” e nel 2008 ha partecipato al cd di Ivano Fossati “Musica Moderna”; nel 2011 ha pubblicato il suo ottavo album “TALISMANO” interamente consacrato all’arpa Bardica con dodici composizioni originali. Zitello vanta collaborazioni con Ivano Fossati, Franco Battiato, Fabrizio De Andrè, Tosca, Ricardo Tesi, Carlos Nunez, Alan Stivell, Dan Ar Braz, Patrik e Jacky Molard, Lou Dalfin, Lionetta, Mario Arcari, Armando Corsi, Luf, Pho, Saro Cosentino, Gaspare Bernardi, Paolino Della Porta, Federico Sanesi, Franco Parravicini, Alice, Rossana Casale, Teresa De Sio, Franco Mussida, Tilion, The Gang, Yo Yo Mundi, Claudio Rocchi, Beppe Barra, Dino, Betti Van Der Noot.

Di seguito il calendario dell’Appennino Festival.

11 luglio: a Bobbio alle 21.30 recital dell’arpista Vincenzo Zitello, uno dei maggiori arpisti della tradizione italiana ed europea con la partecipazione di Maddalena Scagnelli al violino.

18 luglio: a Castelletto di Vernasca alle 21 concerto del polistrumentista Goffredo degli Esposti, storico componente dei Micrologus, accompagnato dal percussionista Pierluigi Serrapiede nella pieve romanica lungo la Via Francigena con la partecipazione degli Eudaimonia.

19 luglio: a Bettola alle 21.30 concerto con l’oboista Christoph Hartmann dei Berliner Philarmoniker e l’arpista Letizia Eriano con la partecipazione degli Enerbia.

1 agosto: a Pradovera di Farini alle 21 in località Acqua Nera danze popolari italiane ed europee con l’organettista Andrea Antoniozzi e il gruppo Movimento Unico Sud con la partecipazione di Keith Easdale a cornamuse e tin whistles.

10 agosto: a Pigazzano di Travo alle 21.30 “poesia e musica nella notte di San Lorenzo”, serenata notturna con letture poetiche di Gabriele Dadati e musiche di Linda Sutti a chitarra e voce e Davide Dabusti a chitarra, basso e voce.

12 agosto: a Cerignale alle 20.30 inaugurazione della piazza e del centro di aggregazione Don Gallo con il concerto di Fabio Paveto al piffero e fisarmonica, Nicola Rulli alla chitarra e mandola e Carlo Gandolfi alla piva.

14 agosto: a Rivergaro alle 21.30 nei giardini della Casa del popolo cafè concerto del Cabanon Jazz trio con Luca Sali al violino, Massimo Minardi alla chitarra e Luca Garlaschelli al contrabbasso.

16 agosto: a Cerreto di Zerba dalle 20 cena e ballo nel piccolo borgo della Valboreca con il duo di piffero e fisarmonica composto da Franco Guglielmetti e Gabriele Dametti.

28 agosto: nella Cortevecchia di Grazzano Visconti (Vigolzone) nell’ambito di Valore Valnure Estate alle 18.30 aperitivo e degustazione di vini a cura delle aziende aderenti all’associazione Valore Valnure; alle 20.30 cena con animazione musicale e danze popolari italiane ed europee a cura dei Banda Brisca e di Paolo Simonazzi alla ghironda.

3 settembre: a Bilegno di Borgonovo alle 21 concerto di apertura del Valtidone Wine Fest con Fabio Rinaudo dei Birkin Tree e il suo set di cornamuse e gli Enerbia.

27 settembre: a Piozzano alle 15 Festa del miele e dei prodotti tipici della Valluretta con il duo piffero e fisarmonica di Franco Guglielmetti e Gabriele Dametti, Simonetta Baudino alla ghironda e Giuseppe Quattromini alla chitarra.

4 ottobre: a Gariga di Podenzano alle 21 alla Faggiola concerto del Quartetto Ballade Ballade Bois in collaborazione con il Gremio Sardo di Piacenza.

18 ottobre: a Pecorara alle 15 Festa del tartufo con Davide Bazzini al piffero, Claudio Segalini alla fisarmonica e i Funambul.

8 novembre: a Pontedellolio alle 15 concerto dei Domo Emigrantes e alle 18 concerto dei cori Ana diretto da Edo Mazzoni e Eco di Valle e degli Eudaimonia.