Tendenze2016: dopo lo start di ieri, stasera apre il Boschetto

66

Ieri sera è partito Tendenze2016 ed è stata una gran serata…. ma…. mancava un pezzo! Eh già, mancava il Boschetto. Ma non vi allarmate era solo questione di un giorno e uno degli angoli più caratteristici di Spazio4, questa sera apparirà!

Lo farà da oggi fino a domenica sera per quella che si prospetta come una delle sorprese più gustose di Tendenze2016. Saranno 17 i live in programma in questi 3 giorni. Live che nascono dalla stretta collaborazione fra l’organizzazione, i ragazzi di Leto, e Audiozone Studios. Andiamo brevemente a riassumere quelli che saranno i set live che ci faranno muovere fra le fresche frasche del Boschetto. Partiamo, ovviamente, da oggi.

VENERDI’

Il primo ad inaugurare il Boschetto sarà Alessandro Vaghi con la sua deep house, poi Riccardo Tagliaferri, in arte Ricky James, e anche qui non ci allontaneremo troppo dai suoni “deep”. Alle 21 sarà poi il momento di Karl Scotch, uno degli artisti più attesi (di cui noi avevamo già parlato qua http://bit.ly/2ctpztR ) per i suoi suoni funky e disco che lo hanno portato in in giro per le discoteche d’Italia. Un altro artista che abbiamo già sentito è Teeeeeeepeeeeee e fa hip-hop strumentale con forti influenze jazz, soul e samba.

[[{“type”:”media”,”view_mode”:”media_large”,”fid”:”7284″,”attributes”:{“alt”:”Jungle Radio”,”class”:”media-image”,”height”:”240″,”title”:”Jungle Radio”,”typeof”:”foaf:Image”,”width”:”480″}}]]

Un’ora di tempo anche per Jungle Radio, un progetto che nasce nel 2008 da un Dj, Paolo, e un batterista, Dario, a Parma. Una combinazione di vinili e batteria southern rock che ci porterà dalla techno alla progressive passando per l’house. Ultimi due set della serata: Pinza+Lele e Sons of Robots. La prima coppia ci porterà un’esperienza singolare dove i suoni si fondono in una continua sperimentazione, poi la seconda coppia, i Sons of Robots, due ragazzi che vantano già svariate collaborazioni internazionali.

SABATO

Per la seconda serata del Boschetto in partenza troveremo tre tipi diversi di sperimentazione teatral-musicale, quelle di Luca Isidori, quella di Pino L’Abbadessa feat Angelo Contini e quella di Marcido Marcidorjs e Famosa Mimosa. Poi arriverà il duo Second Impact tra sonorità electro, french touch e techno e alle 22 Bop in Trouble, un’idea di musica che partiva dall’indie e dall’elettronica e che poi si è spostata sull’hip hop e sulla techno.

[[{“type”:”media”,”view_mode”:”media_large”,”fid”:”7285″,”attributes”:{“alt”:”Mattia Cigalini”,”class”:”media-image”,”height”:”244″,”title”:”Mattia Cigalini”,”typeof”:”foaf:Image”,”width”:”480″}}]]

Poi alle 23 sarà il momento di uno dei set live più attesi, quello in cui si fonderanno le sonorità di Techfood con il sax di Mattia Cigalini. Per entrambi le presentazioni sono superflue dato che parliamo di due realtà musicale piacentine e non solo. Da una parte i suoni Electro House, Techno, Dubstep e Drum&Bass, dall’altra la classe di Cigalini, uno dei prodotti jazzistici più importanti del panorama italiano. Per la chiusura del sabato sera, arriveranno i suoi ritmati e i campionamenti di Il Leprotto.

DOMENICA

Per l’ultimo giorno di Tendenze, il Boschetto ospiterà 3 performance. In apertura troveremo il footwork–juke di Tincan. Poi ci sarà Sunwise Sound, un progetto piacentino partito da sonorità jamaicane che nel tempo è maturato in suoni roots, rocksteady, new roots. L’ultimo live sarà di stampo dub, frequenze basse e atmosfere psichedeliche per la performance di Otus Battle.

[[{“type”:”media”,”view_mode”:”media_large”,”fid”:”7286″,”attributes”:{“alt”:”Sunwise Sound”,”class”:”media-image”,”height”:”240″,”title”:”Sunwise Sound”,”typeof”:”foaf:Image”,”width”:”480″}}]]