Women night al Festival Blues: questa sera Antonella Ruggiero, Veronica Sbergia e Alessandra Cecala

147

Dal Mississippi al Po.

Si comincia proprio dalla terra d’origine, da quel del delta del Mississippi che ha prodotto una una tradizione musicale ininterrotta e tuttora in auge.

Alle 21 la seconda serata parte con l’approfondimento letterario: In collegamento via Skype con Seba Pezzani dialogherà William Ferris che dal 1967 al 1976 ha registrato performance e interviste dei bluesman del Delta, li ha fotografati durante le session e nella loro vita privata. Il tutto è stato materiale per il libro “Il Blues del Delta”, che diventa motivo per approfondire come è nato il blues nel Delta del Mississippi: dai primi dischi pubblicati negli anni Venti ai suoni contemporanei di B.B. King, Muddy Waters e Howlin’ Wolf.

MUSICA MUSICA MUSICA: l’intervista lascerà spazio ai concerti a partire dalle 21.15.

Stasera sarà la sera dedicata alle regine.

Sul palco (sempre quella bellissima naturale location del sagrato di San Fiorenzo) aprirà la serata Veronica Sbergia (accompagnata da Max De Bernardi) insieme ad Alessandra Cecala “Cekka Lou”. Veronica Sbergia & Max De Bernardi nel 2009, danno vita al progetto Veronica & The Red Wine Serenaders e si aggiudicano il 1° posto all’European Blues Challenge ed. 2013 e sono stati selezionati al 31 International Blues Challenge, tenutosi a Memphis (TN) nel gennaio 2015. A loro si aggiunge Alessandra Cecala “Cekka Lou” al contrabbasso e alla voce propone una rivisitazione della musica di New Orleans degli anni d’oro del jazz, del blues e del rhythm and blues con un omaggio ai grandi pianisti e cantanti che hanno fatto la leggenda di questa città americana.

Alle 22.00 è la volta di una delle regine della musica italiana: Antonella Ruggiero accompagnata da Roberto Olzer.
Prima con il gruppo dei Matia Bazar e successivamente con una carriera solista tanto variegata quanto di successo, ha saputo toccare campi e punti virtualmente molto distanti tra loro, grazie alla sua abilità di interprete, intrecciata ad una naturale curiosità, al desiderio di spaziare oltre i confini delle formule e dei linguaggi tradizionali. Voce indimenticabile che ha fondato e reso famosi i Matia Bazar in Italia e nel mondo dai quali si separa nel 1989 per dedicarsi ai suoi interessi umani ed artistici, dedicando molto tempo ai viaggi, durante i quali ha l’occasione di sperimentare diversi modi di fare e intendere la musica. Un percorso che ha continuato ad evolversi fino ad oggi.
Nell’autunno 2018 è stato pubblicato un cofanetto con 6 cd dal titolo “Quando facevo la cantante”, contenente 115 brani -di cui oltre sessanta mai pubblicati in precedenza- registrati dal 1996 ad oggi. Nell’arco dei sei dischi Antonella affronta numerosi stili musicali, in registrazioni effettuate con molti artisti diversi e le formazioni più disparate. Il 31 dicembre, disponibile solo al download e allo streaming online, esce il brano inedito “Senza”.

Insieme a lei sul palco Roberto Ortez, diplomato in organo e pianoforte. Didatta e compositore (per Orchestra Sinfonica del Teatro Coccia di Novara e il Decimino di Ottoni del Teatro la Scala di Milano ed esempio) e concerta di musica classica e jazz, come pianista, organista, solista ed accompagnatore in diversi ensemble.
Ha al suo attivo una quindicina di album editi da etichette nazionali di jazz quali Abeat, Dodicilune, Splasc(h) e Caligola.
Tra le formazioni con cui attualmente collabora, il Just Music Trio, il M. De Aloe 4et, il M. Gori 4et, il R. Migliardi 4et, il R. Mattei 8et. E’ inoltre a guida di un proprio Trio, a fianco di Yuri Goloubev al contrabbasso e Mauro Beggio alla batteria.

ATTENZIONE ATTENZIONE!

I biglietti, del costo di 15 Euro, si potranno acquistare la sera stessa del concerto presso la biglietteria posta presso Piazza Molinari dalle ore 19.30.
La prenotazione dei biglietti potrà essere effettuata anche via web attraverso la piattaforma www.botteghinoweb.com – oppure attraverso le rivendite locali pubblicate sul sito www.festivaldalmississippialpo.com,

SI PORRÀ GRANDE ATTENZIONE ALL’ORGANIZZAZIONE DELLE SERATE IN MODO DA RISPETTARE TUTTE LE NORME SANITARIE.
PURTROPPO I POSTI, TUTTI NUMERATI, SARANNO LIMITATI A 400 PERSONE, PER OTTEMPERARE ALLE NORMATIVE IN FATTO DI SICUREZZA COVID 19.

IN CASO DI MALTEMPO IL CONCERTO VERRÀ ANNULLATO.