VideoTime | Il riflesso delle stelle è il nuovo degli Extinta

259

Il nuovo pezzo degli Extinta è già da.. premio!

Un nuovo brano ma di cui si potevano leggere le parole già qualche mese fa e da cui oggi è scaturito anche un video. È “Il riflesso delle stelle” degli Extinta, band che regolarmente torna con un nuovo brano tra il pop e il rock, e stavolta lo fa con un testo speciale perché già vincitore di un premio molto importante.

A svelarvi di cosa stiamo parlando, ci pensa Ste Campas, la voce ed il basso della band, autore del testo di “Il riflesso delle stelle”.

Un pezzo che già prima di uscire era già stato premiato. Per chi non lo sapesse ancora, dicci del Premio Lunezia!

Il Premio Lunezia è un importante concorso nazionale che coinvolge varie categorie di artisti. L’anno scorso (2019) ho mandato il mio testo de “Il riflesso delle stelle” per concorrere alla categoria autori di testo e nella finale del 7 novembre al teatro civico di La Spezia sono stato premiato come vincitore in una serata con tanti ospiti, anche famosissimi, come Noemi, Zampaglione dei Tiromancino, Gigi D’alessio, ecc… E’ stata un’esperienza molto formativa e interessante che mi ha dato l’occasione di conoscere tanta gente e vedere coi miei occhi cosa succede dietro le quinte in un’occasione del genere. Tra l’altro ricordo con orgoglio la massiccia presenza piacentina sul palco!

Extinta - Il riflesso delle stelle
Extinta – Il riflesso delle stelle

Raccontaci la genesi del brano.

Il brano in realtà ha già qualche anno. Con la mia band Extinta abbiamo prima sistemato tutta la parte musicale (che nasce da un’idea del nostro chitarrista Alessandro Scesa) dopodiché è arrivata la parte testuale. Questo è il modo di lavorare che utilizziamo sempre e che ci sembra il più efficiente per noi. Ho scritto il testo in un periodo in cui cercavo di “approfondire” i temi delle mie scritture, cercando di passare a qualcosa di meno superficiale. Ne è nata una canzone che parla dell’imponderabile, di tutto quello che ci accade e che non possiamo controllare, a volte possiamo solo guardare ciò che accade. Il concetto è appunto questo: ci guardiamo sulla pelle, il riflesso delle stelle, di qualcosa di più “alto”. Cose belle comprese, sia chiaro.

Anche per voi questo lockdown ha fermato qualcosa oppure avevate progetti più a lungo termine?

Il lockdown non ci ha bloccato nulla di particolare, il nostro singolo è uscito ugualmente. Certo, alcune cose le abbiamo dovute posticipare come ad esempio alcune registrazioni in studio che stavamo pianificando. Il problema più grande è che gli appuntamenti settimanali con la sala prove sono saltati e per una band non è il massimo. Cercheremo di recuperare appena possibile

Questa è una canzone che parla di storie di altri. A chi la si potrebbe dedicare?

In questi giorni il pensiero va a chi è in prima linea ovviamente, ma più in generale mi sembra una canzone adatta a chi non ha mai smesso di sognare.