dal 10 Aprile “Il Maniaco” di Mikeless. State attenti!

93

10 Aprile: esce “Il Maniaco”  il primo disco di Michael Fortunati (Mikeless). Dopo tanto aspettare, dopo aver sentito Mikeless in tante occasioni, è giunto il momento di possedere anche il suo primo CD. Possiamo dirlo: lo aspettavamo!  Perché Mikeless ci aveva abituati a tante sue composizioni nei concerti e, finalmente, è giunto.

Il cofanetto è composto da 8 canzoni: alcune sono vecchi brani musicali che hanno finalmente trovato spazio su un CD (come “il Maniaco” ad esempio), altre sono nuove composizioni mai proposte in pubblico (“Anima” e “Versi e Parole”) altre ancora sono composizioni che Mike ha proposto nei concerti ma sul disco hanno trovato una forma completamente diversa come “Castigo”, “Piccolo”, “Regole”, Solstizio generazionale” e “Funky Love”.

Mike, finalmente il tuo primo disco: come è nato?
E’ nato dalle tante canzoni che avevo scritto, alcune già proposte in pubblico altre completamente inedite, ma anche dall’aiuto di tante persone che mi hanno accompagnato in questa avventura. E’ un disco che spazia dallo swing al funky, dal fingerstyle al tango, nel quale prevale il suono della mia chitarra e della bit box ma nel quale ci sono tante sorprese.

Puoi spiegarci meglio?
La prima sorpresa è la presenza di Melody Castellari dei “Misfatto” che canta in molte canzoni e che si è così appassionata al progetto da diventare vera propria Produttrice. Insieme a lei ha collaborato poi un’altra grande donna,  Chiara Ferri (Level 42). Molto particolare è come si è poi sviluppata la registrazione. Sono stati interessati ben tre studi: quello di Corrado Bertonazzi (che nel disco ha suonato anche la batteria) a Celleri, dove ho registrato tutta la parte strumentale approfittando anche delle incredibili  chitarre e dei magnifici amplificatori vintage messi a disposizione da quel grande appassionato di musica anni ‘70 che è Mariano Freschi; per le voci ci siamo spostati all’Elfo Studio, da Alberto Callegari, mentre per il missaggio mi sono appoggiato a Giardini Sonori da Cristiano Sanzeri. La parte strumentale è stata seguita oltre che da Corrado, anche da Paolo Codognola. Inoltre vorrei ringraziare, per terminare, anche chi ha seguito la parte fotografica di tutto il disco: Andrea Giardino

10 Aprile: il disco verrà presentato ufficialmente!
Esatto il 10 Aprile al Teatro Trieste 34! Un concerto di presentazione ma anche di ringraziamento alle persone che ho citato sopra e ad altre che mi accompagneranno durante questa serata.  Il Concerto infatti si dividerà in diverse parti nelle quali interverranno oltre a Corrado Bertonazzi, Paolo Codognola e Melody Castellari, con la quale duetterò su quasi tutti i pezzi, anche altri musicisti con cui ho suonato spesso in questi anni. Pietro Beltrani con cui condivido anche l’avventura nei Tryptamin, suonerà le tastiere. Troverete Nino Rivoli al basso e non poteva mancare Antonio Amodeo che, con Paolo Codognola, condivide con me in questo periodo il progetto “TRE”.