Dal Mississippi al Po entra nel vivo con 4 concerti tra Fiorenzuola e Piacenza

107

La 12° edizione del Festival Blues entra nel vivo con 4 concerti lungo la via Emilia tra Fiorenzuola e Piacenza. Non solo cocnerti però ma, come da tradizione di questo festival, anche momenti letterari per un festival dall’elevata valenza culturale!
Si comincia Giovedì 23 giugno a Fiorenzuola con il concerto gratuito di Frankie Chavez, polistrumentista portoghese. Il festival si sposta nella giornata di venerdì, a Piacenza, col gruppo BAND OF FRIENDS, provenienti dall’Irlanda che si esibiranno in un concerto celebrativo del grande Rory Gallagher.

Siete curiosi? ecco tutto il programma dei prossimi due giorni!

Giovedì 23 giugno 2016, 

ore 18,00: Storie di questo mondo – “4Ever John Paul George e Ringo”: Eleonora Bagarotti e Ashley Kahn parlano del formidabile ruolo dei Beatles, come gruppo e come musicisti solisti, nella storia della musica insieme a Seba Pezzani

ore 21,00: Storie dell’altro mondo – “The great rock’n’roll swindle”: Donald Boyd parla della “grande truffa del Rock’n’Roll” con Eleonora Bagarotti

ore 22,00: Live Music – Palco Internazionale: FRANKIE CHAVEZ (Portogallo)-ingresso gratuito-
Frankie Chavez: pluristrumentista, il cuore diviso tra la sua terra natia, il Portogallo, e quella che lo ha “adottato”, l’Australia, è uno di quegli artisti che si fa una gran fatica a classificare: la sua musica è bastarda, un ibrido di rock, folk, chiaramente figlia del blues, ma che non disegna nemmeno la struggente dolcezza del soul o la leggerezza della musica “surf”. Oltre a tutte le chitarre che imbraccia, nei dischi e nei live, la chitarra acustica, la chitarra portoghese, la chitarra resofonica, la Lap Slide, la chitarra baritona, la Weissenborn Guitar, e ancora il basso, la batteria e le percussioni, il suo strumento più potente è forse la voce, calda e coinvolgente.

Venerdì 24 Giugno:

ore 12,00 (Piazza Cavalli-portici): Storie dell’altro mondo – “Gestapo: la quotidianità del male e la normalità della burocrazia”: Guido Caldiron presenta Frank McDonough

ore 18,00 (Grande Albergo Roma – Sala Gotico): Storie di questo mondo – Cronisti in trincea: Gaetano Rizzuto presenta Piero Colaprico

ore 21,00 (Arena Esterna Palazzetto dello Sport via 4 novembre): Storie dell’altro mondo ;Big Fish: John Vignola presenta Daniel Wallace

ore 22,00 (Arena Esterna Palazzetto dello Sport via 4 novembre) Live Music – Palco Internazionale BAND OF FRIENDS (Irlanda) -A celebration of Rory Gallagher’s Music
Band of Friends, dove con Friends si intendono gli amici dell’indimenticabile Rory Gallagher, i musicisti che si sono esibiti al suo fianco e che, ad oltre vent’anni dalla sua scomparsa, mantengono in vita il sound, l’energia e tutto quello che di magico ha lasciato dietro di sé. Rory Gallagher è l’uomo che, senza ombra di dubbio, ha guidato e influenzato tutto il movimento rock irlandese. La sua musica è diventata una religione ed ha catturato tutto il pubblico dal Nord Europa alla Spagna, dal Giappone agli Stati Uniti, coprendo ogni parte del globo e producendo alcuni dei migliori album rock/blues degli anni ‘60, ‘70 e ‘80. Sorprendente come, a ventuno anni esatti dalla sua morte, la sua musica stia vivendo un momento di così grande popolarità. The Band of Friends non è semplicemente un tributo a Rory, ma una celebrazione alla sua vita e alla sua musica, un’idea nata da musicisti che hanno suonato con lui durante la sua carriera: il bassista Gerry McAvoy, che è stato al suo fianco per ben due decenni, il batterista Ted McKenna, scelto da Rory per il suo stile personalissimo ed originale, ed infine Marcel Scherpenzeel, da molti riconosciuto come il chitarrista il cui stile più somiglia a quello di Gallagher.

[[{“type”:”media”,”view_mode”:”media_large”,”fid”:”6427″,”attributes”:{“alt”:””,”class”:”media-image”,”height”:”205″,”style”:”display: block; margin-left: auto; margin-right: auto;”,”typeof”:”foaf:Image”,”width”:”480″}}]]