The Big Wednesday: altri 4 eventi. Stasera si riparte con Le Touches Louches e Amiss Duo

48

Dopo il lancio della settimana scorsa, continuano i mercoledì a Spazio4, o meglio i “Big Wednesday”. Se il primo mercoledì aveva visto protagonisti Wicked and Bonny e Nick Maffi al djset, i ragazzi del pullman giallo, in collaborazione con la cricca del Vik (graditissimo ritorno. Ndr), Comune di Piacenza e Arci, ci propongono un altro filotto di live.

Stasera si riparte con i suoni manouche fatti di strumenti a corda tipici tzigani dei Les Touches Louches provenienti da Bologna. Per loro una serie di brani scritti e arrangiati in proprio, che provengono dalla tradizione jazz e popolare che arrivano fino allo swing. A questi suoni si aggiungono quelli degli Amiss Duo che ci faranno cambiare continente andando a toccare le tradizioni musicali sud americane.

[[{“type”:”media”,”view_mode”:”media_large”,”fid”:”9148″,”attributes”:{“alt”:”Discomostro”,”class”:”media-image”,”height”:”300″,”style”:”margin-left: 30px; margin-right: 30px;”,”title”:”Discomostro”,”typeof”:”foaf:Image”,”width”:”400″}}]]

Mercoledì prossimo, il 5, le proposte invece saranno 3, tutte molte rocknroll spinto. I primi arrivano fino al punk hardcore e sono i Discomostro. Il cambiamento è moderato con il secondo gruppo, gli Ermes, che scendono dalla Val Tidone con il loro post-hardcore. Su una linea simile ma un filo più melodico, i Protection Zero, di recente passati al Danny Says, e che di km proprio non ne devono fare perché sono targati Piacenza città.

[[{“type”:”media”,”view_mode”:”media_large”,”fid”:”9149″,”attributes”:{“alt”:”Asino”,”class”:”media-image”,”height”:”300″,”style”:”margin-left: 30px; margin-right: 30px;”,”title”:”Asino”,”typeof”:”foaf:Image”,”width”:”400″}}]]

Passaggio sul rock che possiamo considerare più tradizionale per il secondo Big Wednesday di luglio. Gli Asino sono un duo toscano, più precisamente di Massa Carrara, che insieme ai suoni punk uniscono testi, loro li presentano così, che “mettono insieme il nonsense e saggezza popolare”. I Kickstarter Ritual li conosciamo meglio, proposta piacentina ormai da tempo sui nostri palchi con il loro rock vecchia scuola.

[[{“type”:”media”,”view_mode”:”media_large”,”fid”:”9150″,”attributes”:{“alt”:”Appaloosa (Pic. by Valentina Iaccarino)”,”class”:”media-image”,”height”:”300″,”style”:”margin-left: 30px; margin-right: 30px;”,”title”:”Appaloosa (Pic. by Valentina Iaccarino)”,”typeof”:”foaf:Image”,”width”:”400″}}]]

Il 19 luglio ci aspettano gli Appaloosa (nella foto di Valentina Iaccarino). Vengono da Livorno e suonano insieme dal 1998. Per loro una produzione musicale molto ricca che parte dal primo album omonimo del 2003 fino ad arrivare all’uscita dal titolo “BaB”. Un insieme di hip hop, psichedelia, punk e musica da ballo che dopo una serie innumerevole di live in giro per l’Italia, arrivano in quel del portichetto di Spazio4.