Un palco per Tre

66

Prosegue il “Progetto Tre” di Paolo Codognola, Antonio Amodeo e Michael Fortunati in arte Mikeless. Tre storie diverse, tre chitarristi diversi, tre percorsi diversi, che si fonderanno sabato sera al Melville di San Nicolò.

Tre esperienze molto differenti con in comune la passione per “la sei corde”. Antonio Amodeo arriva dagli studi al conservatorio “Nicolini” e da una serie di vari corsi e masterclass che lo hanno portato al continuo perfezionamento del suo stile; Michael Fortunati parte e arriva come chitarra e voce ma tramite vari passaggi in diverse band (vedi Tryptamin), in duo con Colpani, e toccando blues, elettronica e funky; Paolo Codognola invece ha fuso i suoi studi filosofici con il teatro per adattare le sue melodie a numerosi spettacoli con diverse compagnie teatrali.

Ci siamo fatti spiegare come è nata questa collaborazione Michael Fortunati alias Mikeless: “Sia con Paolo che con Antonio, ci conoscevamo già, ma è stata l’attività musicale ad unirci. Con Paolo ci siamo incontrati per registrare il mio album e da lì abbiamo deciso di cominciare, e con Antonio abbiamo pensato di cominciare a fare qualcosa insieme proprio per la sua propensione a provare cose nuove come mischiare stili diversi di suonare la chitarra”.

Lo spettacolo seguirà la formula per cui ci sarà alternanza alla chitarra ogni venti di minuti, questo per dare il ricambio allo spettatore, e saranno presentati due pezzi suonati da tutti e tre insieme, che vedranno al mandolino Codognola, Antonio Amodeo alla chitarra classica e Fortunati alla chitarra elettrica ”.

“E’ un progetto che vogliamo continuare a portare avanti – ha spiegato Michael – è un work in progress che già ai primi di maggio vedrà un ulteriore step con la nostra partecipazione ad una rassegna organizzata dallo stesso Antonio, oltre ad esibirci insieme per la presentazione del mio nuovo lavoro il 10 di aprile”.