Yet to come | Tra Any word e un contest tutto loro!

164
Yet to come - Foto

I ragazzi del duo Yet to come tornano con un nuovo singolo ed una proposta per tutti gli artisti

Ve li abbiamo presentati meno di un anno fa perché avevano scelto Piacenza come nuova base per la loro vita artistica e non solo. Ora li ritroviamo perché segnano un nuovo punto nella loro produzione ma anche perché lanciano un contest a tutti gli altri colleghi artisti (di qualsiasi tipo!).

Gli Yet To Come sono la cantautrice siciliana Majjo (si pronuncia: “Maggio”) e Paul, giovane di origini texane cresciuto a Milano.

Come molti altri lavoratori dello spettacolo, i due hanno affrontato gravi difficoltà economiche a causa della pandemia. Tuttavia, entrambi hanno deciso di reagire e di cercare un modo per sostenere gli artisti italiani in questo momento delicato. Così, gli Yet To Come hanno rinunciato al pagamento di un lavoro svolto, chiedendo al datore di lavoro di mettere in palio la cifra che sarebbe stata a loro destinata tramutandola nel premio di un concorso dedicato non solo ai musicisti, ma a tutti gli artisti residenti in Italia.

Il concorso si svolgerà interamente online e i concorrenti dovranno pubblicare sulle loro pagine social delle opere artistiche ispirate al nuovo singolo degli Yet To Come dal titolo “Any Word”.

Lo YET TO COME CREATOR CONTEST avrà inizio il 15 maggio 2021 e le iscrizioni termineranno il 15 giugno 2021. In allegato regolamento completo qua regolamento YTC creator contest.

Gli Yet To Come hanno dichiarato a riguardo:

“Secondo noi, questo tipo di concorso costituisce un vero e proprio circolo virtuoso e rappresenta il futuro dell’industria delle arti e dello spettacolo. Questo contest porta beneficio sia agli artisti che lo organizzano, che agli artisti che partecipano come concorrenti. Vorremmo vedere molte più iniziative di questo tipo per potervi partecipare anche noi in prima persona come concorrenti. Abbiamo trascorso l’inverno senza riscaldamento per portare avanti questo contest, speriamo sia il primo passo verso un rinnovato senso di filantropia e di reciproco sostegno che si rifletta anche nell’arte.”

Non solo contest per Yet to come, ecco il nuovo video e singolo!

Ecco come i ragazzi ci hanno presentato il loro nuovo lavoro:

Any Word” è un brano che dice molto degli Yet To Come. La sua forma, dal piglio immediato, cela un testo intimo e lacerante. Al fine di esorcizzare un dolore personale, il duo italo-americano sceglie, difatti, parole nude e schiette accostate però a una produzione contemporanea, che cerca di librarsi leggera nell’aria. In questo marasma di luci e ombre, di ferite aperte ma anche di sogni di spensieratezza, prende forma un flusso di coscienza quanto mai orecchiabile e ballabile. E in questa dicotomia ci si può, in qualche forma, riconoscere. Perché “Any Word”, in fondo, parla di un legame familiare come molti, pieno d’amore ma anche di sofferenza e d’incomprensione. Parla di un conflitto aperto alla ricerca di una risoluzione e del tentativo personale di elaborare un trauma quando ci si è dentro fino al collo.

Yet to come - Primo piano
Clicca qui per vedere il video!

Un mix di Italia e USA, ecco chi sono gli Yet to come

Yet To Come nasce a cavallo tra la Sicilia e il Texas. Può sembrare l’inizio di un film Spaghetti Western. In realtà, si tratta di una storia d’amore ambientata a Milano.

I fondatori, Paul e Majjo, si incontrano tra le aule di un noto istituto musicale milanese. Insieme, costituiscono un progetto all’insegna della libertà espressiva. I due cantautori si trovano a fondere in un unicum i loro differenti background: retaggi rap derivati dal ghetto contaminano il bel canto all’italiana e reminiscenze soul d’oltreoceano s’insinuano nel substrato elettronico dei loro brani. Nel frattempo, Majjo e Paul si innamorano e si sposano.

Yet To Come
Yet To Come

All’interno del contenitore YTC i due autori intendono far convergere le esperienze maturate nel mondo del teatro, della moda, del videomaking e della danza. Attualmente, il duo sta producendo una web series di video musicali. Il primo episodio, “Six o’clock”, è stato pubblicato all’inizio della pandemia.